Domenico Attianese, il losco figuro che gestisce questo blog, è un autore indipendente, un editor, un giornalista e uno studente. Qui parlerà di Scrittura e cultura di genere, giornalismo ed editoria, antichi rituali per evocare demoni e curiosità assortite da fiera itinerante. Non siate così seri.

Italiano Medio, di Maccio Capatonda

12 commenti

Se c’è una cosa che adoro è la comicità surrealista, ossia quel tipo di comicità che gioca sull’estremizzazione oltre ogni limite, sfociando nell’assurdità e avendo, spesso, anche il pregio di far pensare e ragionare sulla società, sul momento storico in cui si vive o su qualunque altro tema al centro dello sketch comico.
Ovviamente è un tipo di comicità molto difficile da realizzare, ci vuole poco per scadere nel ridicolo e nel triste del tipo “poveraccio, è proprio un cretino”, a dire il vero non so nemmeno se esiste questa definizione, ma “Comicità surrealista” può rendere l’idea del tipo di comicità di Maccio Capatonda, famoso per i suoi Trailer*, il cui nuovo film è uscito ieri nei cinema di tutta Italia e che io, ovviamente, sono andato a vedere.

Italiano Medio riprende l’idea di uno dei Trailer di Maccio Capatonda, ampliandola e analizzandola. L’idea di base è semplice: un uomo che fa di tutto per salvare il mondo (Vegano, ecologista, contro la vivisezione, per la raccolta differenziata etc. etc…certo, un poco esagerato, ma il senso generale è che tenta di migliorare il pianeta) vive malissimo e l’unico modo che ha per vivere meglio è prendere una pillola che ne limita le capacità cerebrali al 2%**, trasformandolo in un “Italiano Medio”, ossia un essere sub umano, imbecille in grado di pensare solo ad accoppiarsi con il maggior numero di donne possibile.***

La paura di veder rovinata la particolare comicità contenuta nei pochi minuti di Trailer era molta, ma già con Mario, una serie TV scritta da lui, e i suoi seguiti abbiamo visto che Maccio Capatonda era capacissimo di gestire anche tempi comici più lunghi di un trailer.
E ci è riuscito alla grandissimi anche con questo film.

Ovviamente è un tipo di film che non può piacere a tutti per il semplice fatto che non a tutti piace questo tipo di comicità, ma chi ha adorato i Trailer, chi ha adorato Mario e chi adora questo tipo di comicità non si possono lasciar sfuggire questa ultima opera.
Oltre ad analizzare più a fondo i temi cardine elencati un paio di paragrafi sopra, questo film analizza quella che oggi è la maggior parte della società italiana: schiava della televisione, del sesso visto come fine ultimo della propria vita e del divertimento degenerato.

Un disegno tragicomico che, tuttavia, ci mette in una posizione tale da dover fare i conti con noi stessi.
Tra una risata e l’altra.


 

 

*Se non li conoscete siete prima di tutto degli eretici, in secondo luogo potete recuperarli tranquillamente su Internet.
** Guardate Limitless, a proposito, ve lo consiglio. Perché? L’ispirazione per Italiano Medio (La pillola che modifica le capacità cerebrali) è presa da lì!
***Venerdì prossimo vi parlerò di un film che mostra, in pratica, una versione del futuro in cui sono tutti “Italiani Medi”.

Annunci

12 thoughts on “Italiano Medio, di Maccio Capatonda

  1. Anch’io ho recensito un film comico che fa riflettere: https://wwayne.wordpress.com/2014/05/09/agire-secondo-giustizia/. Che ne pensi?

    Liked by 1 persona

  2. Vendo frutta di stagione, 1 euro a cassetta.

    Tanto questo è lo spazio per lo spam accazzo, no? 🐒

    Mi piace

  3. Ieri sera io e la mia combriccola di blog siamo tornati dal cinema soddisfatti.
    Eravamo partiti con lo scetticismo a 1000.
    Penso che “Italiano Medio” sia il degno erede del primissimo “Fantozzi”. Sono soddisfatto.

    Mi piace

  4. Io penso che la comicità di questo film sia più realista di quanto sembri a prima vista!!!! Non è surrealista come molti dei suoi trailer, altrimenti credo che un film non avrebbe potuto stare in piedi.

    Mi piace

    • La “sostanza” del film è più realista che mai, ma resto dell’idea che il tipo di comicità sia quella tipica di Maccio.
      Basta pensare alla spazzatura che esce dalle fontane, le prove finali del “talent show”, il tipo che elemosina password e connessione wi-fi, senza pensare alla pillola.
      In ogni caso, benvenuto 😀

      Liked by 1 persona

  5. Grazie 😉 Pugno di pollice! 😀

    Mi piace

  6. Io non ho riso, anche io l’ho definita comicità surrealista nella mia recensione che ti invito a leggere se ti va, ma rientro nel gruppo di chi ha sempre apprezzato i lavori di Maccio, ma che tuttavia è rimasto deluso…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...