Domenico Attianese, il losco figuro che gestisce questo blog, è un autore indipendente, un editor, un giornalista e uno studente. Qui parlerà di Scrittura e cultura di genere, giornalismo ed editoria, antichi rituali per evocare demoni e curiosità assortite da fiera itinerante. Non siate così seri.

L’invasione della Pornografia

Lascia un commento

 

Presto sarò l'unico libro utile per parlare di narrativa in Italia :D

Presto sarò l’unico libro utile per parlare di narrativa in Italia 😀

Da quando esiste l’uomo esiste la pornografia, anzi, probabilmente esiste da prima.
Sono decenni, ormai, che nessuno si scandalizza vedendo in vendita film o riviste pornografiche, quindi non vedo perchè ci si dovrebbe scandalizzare quando qualcuno scrive racconti che hanno questo tema come centro.
Oltretutto sono anche facilmente individuabili.
A differenza di quanti molti credono, la differenza principale con la narrativa erotica è talmente lampante da rendere i due generi palesemente diversi: se ci sono scene di sesso descritte in modo che anche Tinto Brass arrossirebbe, allora è pura pornografia.
Cosa c’è di male?
Niente, il problema è che la pornografia sta invadendo ogni angolo della produzione indipendente di Amazon.

Vuoi per il fatto che non ci sono tante categoria quante quelle americane, vuoi perchè non ci sono controlli, in ogni caso le classifiche di Amazon vengono scalate da pornografia spacciata per fantasy, fantascienza e chi più ne ha più ne metta.
La narrativa di genere è stata invasa da romanzetti pornografici, perchè sono solo questo, basta dare un’occhiata alle numerose, didascaliche e noiose scene di sesso presenti all’interno, spacciati per narrativa di genere.

Perchè?
Le risposte possono essere molte.
Perché chi le scrive in fondo si vergogna (Mi duole dirlo, ma la quasi totalità delle volte sono donne.), meglio dissimulare la cosa che essere additata come “pornografara”.
Perché ci si vuole spacciare per scrittori di genere, ma si è incapaci, quindi perchè non ambientare scene di sesso nello spazio spacciandolo per fantascienza o in un castello incantato spacciandolo per fantasy?
Perché, probabilmente, nella categoria “Letteratura erotica” non verrebbero filati nemmeno di striscio, in mezzo al marasma, ma camuffando il tutto da narrativa di genere, si potrebbe puntare al doppio del pubblico. Ovviamente un pubblico incapace di ragionare.

Il bello, quando vengono alla luce cose del genere, è che la cosa viene difesa.
(Ovviamente si glissa sul fatto che si truffino i lettori, spacciando per letteratura di genere qualcosa che non lo è.)
Ci si difende che solo perchè c’è una storia d’amore, specificata con cose del tipo “M/M, F/F, M/F”, ossia il tipo di gusti sessuali dei protagonisti, non bisogna ritenerlo pornografico.
Chissà perché, ma quando vedo specificato i gusti SESSUALI dei protagonisti, anzi, quando sento qualcuno che sceglia il romanzo/racconto che legge in base a quallo, per me il motivo è ovvio.
L’unica differenza tra due personaggi omosessuali e due eterosessuali è nell’ambito della sfera sessuale, quindi, se cerco una cosa tanto specifica, l’unica cosa che mi interessa è quella. La sfera sessuale. Ergo cerco pornografia.
In pratica: Vuole vederli scopare.

Non è tanto difficile.
Io, quando leggo fantasy, fantascienza, horror o altro me ne sbatto dei gusti sessuali dei protagonisti, nel senso che non sono un criterio di scelta per la lettura del romanzo, perchè non sono un elemento rilevante.
Se ci sono scene erotiche, ok, c’è n’è una anche in Matrix (Un esempio a caso), ma è:
Non pornografica.
Funzionale alla trama.
Unica e sola.

La pornografia sta invadendo il mercato, avvelenandolo lentamente.
L’unica cosa da fare è scrivere meglio, scrivere di più e scrivere più in fretta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...