Domenico Attianese, il losco figuro che gestisce questo blog, è un autore indipendente, un editor, un giornalista e uno studente. Qui parlerà di Scrittura e cultura di genere, giornalismo ed editoria, antichi rituali per evocare demoni e curiosità assortite da fiera itinerante. Non siate così seri.

I Dieci Film più odiati degli ultimi 150 anni – Primo Round: I retroscena

5 commenti

Tutti i gusti sono gusti.
Questa è una verità innegabile, soprattutto perchè i gusti, dai cibi ai film, nascono e crescono in base all’educazione, all’ambiente, alle abitudini…non a tutti piacciono le stesse cose, insomma.
Il problema nasce quando qualcuno vuole imporre i propri gusti come verità universale (Ciao, Croce.), se una cosa mi piace allora è bellissima e fatta bene, se non mi paice fa schifo ed è fatta male.
Mi spiace, le cose non funzionano così.

Ci sono milioni di persone che leggono porcherie come Twilight e derivati, le 50 sfumature, After e altre oscenità simili. Sono prodotti che di certo piacciono a un sacco di persone, nondimeno sono prodotti scadenti, di bassa qualità e di cui il mondo non sentirebbe la mancanza.
In sostanza: può piacervi la merda, ma non venirmi a dire che si tratta di caviale.

Non è caviale!

Non è caviale!

Nell’era del web 2.0 questa è però una soglia superata, il senso critico è andato via via scemando e molte persone hanno ridotto il loro punto di vista a bianco o nero, ma non solo,il bianco è sempre bianchissimo e il nero è sempre nerissimo.

Ed è qui che arriviamo alla lista dei film:

Quella Casa nel Bosco.
La Grande Bellezza.
Pacific Rim.
Cloud Atlas.
Prometheus.
Gravity.
Il Racconto dei Racconti.
Mad Max: Fury Road.
The Green Inferno.
The Martian.

Quesa lista, in rigoroso ordine sparso, è l’elenco dei dieci film più odiati degli ultimi 150 anni. Una strana lista, a bene vedere, perchè, per quanto non possano piacere (Il Racconto dei Racconti, con buona pace di Garrone, mi ha annoiato a morte), sono film eccellenti:

  1. Grandi registi.
  2. Grandi attori.
  3. Grandi storie.
  4. Grandi effetti speciali.
  5. Grandi musiche, quasi sempre.

Piccoli e grandi capolavori, perle di genere o moderne pietre miliari  sono film che, chi più chi meno, resteranno nella storia del cinema.
Sono film che hanno diviso l’opinione pubblica, ma che, nonostante siano usciti da pochi anni, sono riusciti a concentrare su di loro tutto l’odio della comunità dei fan online (l’imbarbarimento del web è stato molto più rapido e totale di quanto ci piaccia ricordare.)
La scuola critica principale su questi film è: “sono brutti, non mi piacciono, fanno schifo, chi li guarda è un imbecille/snob/non capisce nulla.”

Troll

Oltre alla stupidità del fatto di voler convertire gli altri alle proprie convinzioni (si, perchè le discussioni su questi film, come su molte altre cose, non restano pacate come è successo sul mio profilo. Spesso si degenera in modi assurdi.), mi sono chiesto: che hanno fatto di male, questi poveri film, per essere odiati così tanto?
Perchè, nonostante siano dei bei film, sono odiati così tanto?

Questo lo analizzeremo nel prossimo post, vedremo le colpe di questi film e perchè hanno la stessa validità di quanta ne ha Dracula 3D come prodotto di interesse culturale nazionale.

Advertisements

5 thoughts on “I Dieci Film più odiati degli ultimi 150 anni – Primo Round: I retroscena

  1. In effetti tutti titoloni, alcuni dei quali mi sono pure piaciuti parecchio.
    Aspetto il seguito 🙂

    Moz-

    Mi piace

  2. Chi lo avrebbe mai detto. L’unico film che m’è piaciuto dei fratelli Wachomesichiamano va a finire nell’elenco dei film più odiati !! Peccato.

    Liked by 1 persona

  3. Pingback: Momento, momento, momento… |

  4. Pingback: I Dieci Film più odiati degli ultimi 150 anni – Secondo Round: I Perchè |

  5. Quella Casa nel Bosco: per me un piccolo capolavoro, rivisto due volte ed é riuscito a intrattenermi enteambe. Il finale “Lovecraftiano” poi é stata una vera chicca per me.

    La Grande Bellezza: in milioni di critici o presunti tali ne hanno parlato. Io mi limito a citare Yotobi con questa breve recensione: “ROBEH!!!!” (sventolando le mani)

    Pacific Rim: kaiju e robottoni. Eddai, questo non va criticato a prescindere.

    Cloud Atlas: complesso? Ok. Lungo? Vero. Però porco boia se ne é valsa la pena vederlo. Son sempre tentato di comprare anche il romanzo.

    Prometheus: l’ho gradito molto, ma come ti dissi su Facebook é meglio prenderlo come film a se stante. Con gli occhi del fan di Alien fa in effetti storcere il naso

    Gravity: pura poesia visiva. Storia nulla ma lo avrei rivisto almeno una decina di volte al cinema in 3D

    Il Racconto dei Racconti: devo ancora vederlo, per cui non mi esprimo

    Mad Max: Fury Road: é Mad Max e ci sono gli inseguimenti più spettacolari degli ultimi anni. Aggiungici il tipo con la chitarra sputafuoco e mi hai già comprato. ebbravo Miller.

    The Green Inferno: non ancora visto. Dubito comunque lo apprezzerò così come non apprezzo per niente i cannibal movie. De gustibus

    The Martian: letto il romanzo prima del film e ho goduto per entrambi. Storia avvincente, divertente e anche profonda se se ne vuole cogliere il messaggio.

    Mi rendo conto ora che nessuno aveva chiesto la mia opinione, ma ormai ho scritto quindi pace. Hahaha

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...